image

FAQ

Domande e risposte

In questa sezione troverà le risposte alle domande più frequenti. Per un ulteriore approfondimento La invitiamo a consultare le pagine del nostro sito.

Che penetrazione di mercato ha il Reiss Profile?

Da maggio 2001 il Reiss Profile viene impiegato in campo clinico ed aziendale negli USA ed in Canada. Inoltre continua ad essere oggetto di ulteriori indagini e prove pratiche presso diverse università americane – anche presso la famosa Università di Harvard. 

Dal 2003 viene impiegato professionalmente anche in Germania. All’inizio del 2007 il Reiss Profile è stato introdotto in Italia, nella sua versione attuale, dalla Reiss Profile - Management Consulting Srl e sta riscuotendo successi soprattutto nel campo aziendale.  

Cos’è il Reiss Profile?

Il Reiss Profile è un nuovo approccio della ricerca motivazionale, basato sulla personalità, ed è stato sviluppato e diffuso dal Dott. Steven Reiss, professore di Psicologia e Psichiatria presso l’Ohio State University (USA).

Il Reiss Profile illustra i valori, gli obiettivi e i desideri della personalità umana. Considerando 16 desideri primari, vengono messi in evidenza gli aspetti individuali e duraturi che determinano dall’interno le azioni di una persona. Per ogni individuo i 16 desideri primari costituiscono una componente fondamentale della propria personalità. La diversa intensità con cui tali desideri si manifestano da origine all’individualità. Dalla combinazione dei desideri primari risultano oltre 6 miliardi di diversi profili della personalità. La comprensione e la rappresentazione dell’individualità hanno sempre la precedenza sulla tipizzazione.

Qui può scaricare un Profilo campione

Quali nuove conoscenze ci fornisce il Reiss Profile?

Il Reiss Profile rileva e fornisce una rappresentazione della struttura individuale dei motivi e degli incentivi di una persona. Ognuno riesce così a vedere più chiaramente cos’è davvero importante nella propria vita, cosa vuole „veramente“ e quali sono le proprie performance obiettivo. Questo tipo di conoscenza rappresenta la base per conoscere se stessi e per sviluppare rispetto e tolleranza nei confronti degli altri.

La conoscenza della personalità è d’indiscussa utilità per tutte quelle decisioni dirette ad ottenere una performance durevole nel tempo. Le persone riescono ad attingere ad una capacità di performance che duri nel tempo soltanto rispettando la propria personalità. Quanto più la personalità di un individuo coincide con le sue condizioni di vita, tanto più facilmente riuscirà a raggiungere e mantenere un determinato livello di performance.

Cos’è che rende unico il Reiss Profile?

I test tradizionali consistono sostanzialmente in un’analisi del modo di pensare e del comportamento di una persona. Il Reiss Profile considera invece le cause del comportamento umano. Si tratta di uno strumento, nuovo ed unico per la sua precisione, di diagnosi delle motivazioni, condotta sul piano della personalità.

L’approccio del Prof. Steven Reiss si basa su una teoria scientifica che, prendendo spunto dal lavoro di Gordon Allport e di Abraham Maslow, ne ha completato e sviluppato le conclusioni. Nei suoi studi Maslow è partito dalla propria esperienza personale e dalle biografie di personaggi illustri. Reiss ha seguito costantemente un approccio empirico e, sulla base di studi condotti in tutto il mondo su oltre 10000 persone, è giunto a formulare un metodo - ad oggi quello con la più ampia validazione – che si occupa dei valori, degli obiettivi e dei desideri della personalità umana.
Invece di creare una nuova tipologia teorica di persona, il Reiss Profile mette in primo piano l’individualità del singolo. E’ questo che rende unico il Reiss Profile.

Come si svolge il Reiss Profile?

Il Reiss Profile si può essere somministrato senza particolari difficoltà ed è facilmente comprensibile: il partecipante/ cliente esprime il proprio giudizio su 128 affermazioni, compilando il formulario Reiss Profile online oppure la versione cartacea. Quest’operazione richiede dai 15 ai 20 minuti. I dati vengono quindi analizzati online in forma anonima da un software dedicato. Successivamente il cliente potrà esaminare e discutere il risultato dell’analisi nel corso di un incontro con un Master certificato Reiss Profile. Il risultato fondamentale è rappresentato dal profilo motivazionale, personale ed inconfondibile, che viene consegnato assieme ad una spiegazione ed altri testi d’accompagnamento.

La Reiss Profile - Management Consulting Srl offre anche altri servizi basati sul Test Reiss Profile, quali consulenza, coaching o life-balance.

Perchè proprio questi 16 desideri primari?

Sulla base di oltre 10.000 interviste aperte ed anonime, Steven Reiss ed il suo team sono riusciti a determinare empiricamente, al di là di tutte le differenze culturali, i 16 desideri primari („basic desires“). A tale scopo lo psicologo statunitense ha considerato più di 400 diversi obiettivi che potevano tutti essere ricondotti a 16 desideri fondamentali. La completezza e la validità generale e trasversale nelle diverse culture dei 16 desideri sono state verificate in migliaia di partecipanti negli USA, in Canada ed in Giappone.

A cosa servono i test di personalità?

Lo scopo dei test di personalità consiste nel determinare e descrivere dimensioni fondamentali in cui le persone si distinguono l’una dall’altra. A tale proposito svolge un ruolo importante anche il desiderio di ridurre la complessità della personalità umana.
La soluzione più frequente consiste nel creare dei tipi fondamentali.
Il Reiss Profile invece ritrae le persone nella loro individualità e cerca di ottenere una riduzione della complessità proprio considerando l’individuo.

L’ampia gamma di test esistenti va dai test psicologici del tipo „10-domande-per-sapere-chi-sei“, che si trovano ormai in tutte le riviste, fino a procedimenti scientificamente fondati, impiegati nella consulenza, ricerca e terapia psicologiche nonchè in economia.

Tuttavia come per la ricerca sull’intelligenza non esiste un test IQ in grado di misurare o raffigurare davvero l’intelligenza umana, così non esiste un test di personalità che possa cogliere l’essenza di una persona in maniera precisa o assoluta. Ogni test ha punti deboli e punti di forza, a seconda della teoria e dello sviluppo metodico su cui si basa. Tali test rimangono comunque, a seconda delle domande poste e degli obiettivi perseguiti, uno strumento molto utile. 

Chi è Steven Reiss?

Il Dott. Steven Reiss è professore ordinario di Psicologia e Psichiatria all’Ohio State University (USA) e Direttore del Nisonger Center for Mental Retardation. Steven Reiss è professore ordinario di Psicologia e Psichiatria all’Ohio State University (USA) e Direttore del Nisonger Center for Mental Retardation. Secondo il Social Science Citation Index, tra tutti i professori di psicologia Reiss rientra in quel tre per cento che, a livello mondiale, viene citato più spesso. Ha redatto oltre 100 pubblicazioni di carattere scientifico ed è inoltre autore ed editore di numerosi libri.

All’inizio del 2008 è uscita la sua ultima opera „The Normal Personality: A New Way of Thinking About People“.

Dove viene impiegato il Reiss Profile?

L’analisi Reiss Profile trova utile applicazione in qualsiasi campo si desideri incrementare la capacità umana di rendimento.  Regola base: coloro che riconoscono i propri incentivi e li usano, riescono a produrre performance in maniera durevole. Questa ipotesi fondamentale rappresenta il presupposto per l’impiego professionale del Reiss Profile in numerosi settori quali:

  • gestione delle risorse umane (Human Resources Management)
  • direzione aziendale e del personale
  • coaching, consulenza e training
  • life-balance
  • sport professionistico

Il Reiss Profile trova inoltre applicazione nella consulenza psicologica come nella vendita, nel marketing e nella comunicazione. Ulteriori possibilità d’impiego sono tuttora all’esame.

Esiste un profilo ideale per ogni professione?

Per le varie professioni e posizioni da coprire è possibile redigere profili motivazionali evidenziando i requisiti che favoriscano il successo professionale. Ma la questione della struttura motivazionale ideale è una sciocchezza. Si tratta piuttosto di conoscere i propri punti di forza e le proprie debolezze, dal punto di vista motivazionale, e di riuscire a gestirli in maniera adeguata.

Il linea generale vale il principio: quanto più il profilo motivazionale individuale corrisponde ai requisiti motivazionali di una determinata professione, tanto maggiore sarà la probabilità di successo – naturalmente a condizione che siano presenti le competenze necessarie.

Sono stati davvero considerati / scoperti tutti i desideri primari?

Tutti i desideri primari finora individuati risultano chiaramente distinti nelle loro manifestazioni e non mostrano correlazioni significative. Se in futuro dovesse presentarsi una situazione diversa, due o più desideri primari potrebbero venire riuniti in uno solo. Se d’altra parte per un certo desiderio primario dovesse risultare una varianza superiore alla media, allora verrebbe creato un altro desiderio primario.

Fino ad oggi non è stata rilevata nessuna delle due tendenze. La ricerca empirica è comunque continua – in pratica ogni test Reiss Profile somministrato apporta il suo contributo, seppure in forma anonima.

Non escluso che il numero dei desideri primari sviluppati da Steven Reiss possa ancora cambiare. 

 

Contatti

Se ha altre domande sul Reiss Profile, si metta in contatto con noi e saremo lieti di risponderLe. 


Il Suo interlocutore

Lisa Hillebrand
Tel:+39 0471 301896
Fax:+39 0471 973837
E-Mail:l.hillebrand@businesspool.it